domenica 16 novembre 2008

Quaranta seminaristi a lezione di mafia ed antimafia a Palermo


Quaranta giovani seminaristi a lezione di mafia ed antimafia a Palermo.
L'iniziativa, la prima del genere nella città dove nel 1993 è stato ucciso il prete don Pino Puglisi, è stata promossa dalla diocesi guidata dall'arcivescovo Paolo Romeo. Agli aspiranti sacerdoti, sociologi, esperti dei fenomeni criminali e parroci spiegano l'organizzazione di Cosa Nostra, quale l'atteggiamento ha assunto la Chiesa negli anni, l'impatto della mafia nel territorio e sui giovani soprattutto nelle zone ritenute più a rischio. Gli incontri sulla mafia sono organizzati dal rettore del seminario arcivescovile don Raffaele Mangano e don Francesco Michele Stabile, storico della chiesa e parroco a Bagheria. Il prossimo appuntamento è in programma il 6 dicembre con la lezione della sociologa, Alessandra Dino sul ruolo della donna all'interno di Cosa nostra e sulla religiosità degli uomini d'onore. Grande successo hanno ottenuto i primi tre seminari, con le lezioni di don Stabile, Rosario Giuè, ex parroco nella chiesa di San Gaetano nel quartiere Brancaccio dove fu ucciso padre Puglisi, ed Umberto Santino, responsabile del centro di documentazione "Peppino Impastato".
lasiciliaweb