martedì 11 novembre 2008

Camporeale. Il piccolo Giuseppe Di Matteo ha vinto contro la mafia


Giuseppe ha vinto perchè al 70 per cento ha sterminato la mafia. Lo ha detto Franca Castellese, la madre del piccolo Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito Santino, strangolato e sciolto nell'acido dalla cosca di Giovanni Brusca.
La signora Castellese ha parlato in pubblico del figlio nel corso della manifestazione organizzata nel Giardino della Memoria, a Camporeale, dove è stato realizzato un luogo di aggregazione per i ragazzi, a poche centinaia di metri dall'immobile in cui per un periodo il piccolo Di Matteo venne tenuto segregato dopo il sequestro. Il bambino, rapito per indurre il padre a interrompere la collaborazione con la giustizia, venne ucciso dopo anni di prigionia. L’opera è stata realizzata dal consorzio Sviluppo e legalità su terre confiscati alla mafia grazie ai fondi del Pon Sicurezza 2000-2006. Intervenute molte autorità civili e militari e tantissimi bambini.