giovedì 31 gennaio 2008

lunedì 28 gennaio 2008

Un centro polivalente a Marineo. Le ragioni del sì e le ragioni del nì


I giovani di Marineo chiedono un centro polivalente che possa essere una fucina di idee, un laboratorio in perenne evoluzione di arte, musica, cinema e teatro; un luogo dove respirare ed inventare cultura, un posto per incontrarsi, per vivere la città ed il tempo libero da protagonisti attivi e non da spettatori. Al giovane diciamo: pretendi lo spazio che ti spetta, proponi al politico le attività che sogni! Al futuro candidato diciamo: togliete i giovani dalla strada e dai marciapiedi, esponete il vostro programma per farlo!

domenica 27 gennaio 2008

Proseguono i lavori del consiglio comunale


Mercoledì 30 alle ore 18 torna a riunirsi il consiglio comunale con il seguente ordine del giorno:
Mozione sul lavoro straordinario svolto da dipendenti comunali nell'anno 2004; Mozione sul bando pubblico CO.IN.RES; Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio ex art. 194 del decreto lgs 267/2000 per straordinario dipendenti; Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio ex art. 194 del decreto lgs 267/2000 per piano lavoro Vigili Urbani; Riconoscimento di debito fuori bilancio; Riconoscimento di legittimità di debito fuori bilancio ex art. 194 del decreto lgs 267/2000per straordinario dipendenti; O.d.g. relativo al Piano di sviluppo rurale 2007/2013; Valutazione relazione annuale 2006 del Sindaco; Adozione regolamento gestione verde comunale pubblico e privato; Adozione regolamento per organizzazione e funzionamento dello sportello unico per l'edilizia; Approvazione piano di miglioramento dei servizi di Polizia Municipale biennio 2007/2008; Sdemanializzazione area comunale ditta Lo Pinto Pietro; Modifica parametri allegato "A" delibera C.C. n.162/95.

sabato 26 gennaio 2008

Altro giro, altra corsa


ROMA. I vertici dell'Udc si stringono attorno all'ex presidente della Regione Siciliana Toto' Cuffaro che ha deciso di rassegnare le "dimissioni irrevocabili". Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari del partito centrista, Cuffaro alle prossime elezioni politiche dovrebbe essere candidato come capolista al Senato. Nel caso si decidesse di destinare l'ex governatore alla Camera dei deputati verrebbe inserito o come capolista o subito dopo il nome del leader Pier Ferdinando Casini. In Sicilia si è già aperta la corsa alla sua successione.

Quale Assessore alle Attività Produttive?


Marineo vive ancora di agricoltura o di giardinaggio? Quale, nel nostro paese, il ruolo dell’artigianato? E in questo contesto, la lavorazione del ferro e del legno costituiscono ancora una fonte principale di reddito per le famiglie del paese? Esiste un mercato per la commercializzazione dei prodotti agricoli e dei manufatti artigianali? Chi se ne occupa? Quale il ruolo del famigerato pane di casa, della salsiccia e dell’olio distribuiti nelle pubbliche e affollate sagre paesane? Ci serve l’aiuto dei cittadini per indicare un Assessore alle Attività Produttive che sappia rispondere a tutte queste domande… Anzi, che sappia porsene anche altre. Segnalaci il nome di un politico valido o di un tecnico esperto.

giovedì 24 gennaio 2008

Costituito in consiglio comunale il gruppo del Partito Democratico


Costituito in consiglio comunale il gruppo del Partito Democratico. Pubblichiamo il documento inviato a PiazzaMarineo dai tre consiglieri.
Nel panorama politico nazionale vi è un fenomeno di particolare interesse che si sta sviluppando che è guardato con molta attenzione ed entusiasmo da coloro che vi si identificano ma è guardato con grande rispetto da coloro che si riconoscono in altre componenti politiche di destra e di sinistra. E’ un fenomeno singolare, pressoché unico poiché è nato da un grande gesto di responsabilità politica che ha indotto due partiti i Democratici di Sinistra e la Margherita a cedere qualcosa pur di costituire con altri soggetti un progetto nel panorama politico nazionale più grande che possa dare nuove speranze al nostro paese agli interessi delle comunità locali, ai cittadini... (continua nei commenti)
Francesco Lo Pinto
Vincenzo Quartuccio
Aurelio Tumminia

mercoledì 23 gennaio 2008

Segnala il tuo Assessore all'Urbanistica


Il ruolo dell'assessore comunale è sostanzialmente quello di affiancare il primo cittadino nel lavoro amministrativo. Il sindaco lo nomina in autonomia e ne può revocare l'incarico in qualsiasi momento. Tutti concordano sul fatto che un buon sindaco debba essere coadiuvato da validi collaboratori. Secondo voi, questa carica deve essere ricoperta da politici o da tecnici? Iniziamo con un settore strategico per la vita di un centro abitato, argomento del prossimo sondaggio. Chi sceglieresti come Assessore all’Urbanistica per Marineo? Segnalaci il nome di un politico valido o di un tecnico esperto.

lunedì 21 gennaio 2008

Raccomanda il tuo sindaco


Il sondaggio “Vota il tuo sindaco ideale” sta riscuotendo un grande successo. Inoltre, PiazzaMarineo ha ricevuto parecchie e-mail di visitatori che chiedono espressamente di affiancarne un secondo con i nomi di altre persone conosciute in paese che potrebbero ambire, per la loro preparazione, professionalità, impegno politico e nel sociale, alla carica di primo cittadino. Mandateci, quindi, al più presto le vostre raccomandazioni per inserirle nel nuovo sondaggio “Vota il tuo sindaco ideale DUE”.

venerdì 18 gennaio 2008

Cuffaro condannato a 5 anni














PALERMO - Il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro - imputato di favoreggiamento aggravato alla mafia e violazione di segreto d'ufficio - è stato condannato a cinque anni di reclusione per favoreggiamento semplice senza l'aggravante di aver favorito Cosa Nostra e per violazione del segreto istruttorio nel processo di primo grado sulle Talpe alla Procura di Palermo. I pm avevano chiesto otto anni. Cuffaro è stato anche interdetto dai pubblici uffici per tutta la durata della pena, interdizione che però scatterà solo in caso di conferma del giudizio anche in appello. Prima della lettura della sentenza Cuffaro, presente in aula, aveva detto: «Sono rispettoso delle istituzioni».

giovedì 17 gennaio 2008

Promesse mantenute e promesse da mantenere


Raccogliamo il suggerimento di non parlare solo di persone ma anche di programmi: in particolare delle cose che sono state realizzate negli ultimi cinque anni a Marineo e dei nuovi progetti che andrebbero portati avanti. Di seguito pubblichiamo la parte del programma che riguarda le opere pubbliche progettate dall’attuale amministrazione. Cosa è stato fatto? Cosa bisogna ancora fare? E invece, che cosa non è più prioritario fare? Se è questo l’argomento che interessa i cittadini, parliamone assieme...
[Dal programma di Ciro Spataro - Bollettino comunale n.3, maggio 2003] “Le opere da portare avanti per la nostra comunità sono le seguenti: inserimento nel piano triennale della realizzazione di un nuovo plesso scolastico per la scuola elementare; ampliamento della rete metano nelle zone periferiche (contrade Luisa, Cannolicchio, Rocca Bianca e Favarotta); realizzazione di tratti di fognatura nelle zone sprovviste; abbattimento delle barriere architettoniche; rifacimento della piazza Castello; recupero ambientale della zona Fontanella; bretella di collegamento tra la strada di accesso alla scuola media ed il rione Variante;bretella di collegamento per la discarica degli inerti, in modo da permettere ai mezzi pesanti di raggiungere, da contrada Favarotta, l'impianto senza attraversare l'abitato di Marineo; palazzetto dello sport; piano parcheggi; realizzazione piano per gli interventi produttivi; Realizzazione di un nuovo Cimitero; realizzazione 12 alloggi popolari in contrada Serra Cavallaro; cura dell' arredo urbano della cittadina;completamento e adeguamento impianto di illuminazione pubblica; data la penuria d'acqua nel nostro paese, occorre prevedere d'intesa con il Commissariato per l'emergenza idrica la possibilità di trovare nuove fonti di approvvigionamento idrico. È importante in tal senso portare avanti la progettualità relativa all'adeguamento dell'impianto di depurazione ai fini di consentire l'utilizzazione delle acque reflue in agricoltura; miglioramento della rete idrica di distribuzione interna e di adduzione esterna”.

martedì 15 gennaio 2008

Un volto nuovo per Marineo


In attesa di conoscere i programmi e le idee delle coalizioni, continuiamo la nostra inchiesta per vedere su quali gambe queste cammineranno. Secondo le indicazioni del nostro bassotto, che notoriamente non ha il dono della parola, il principale partito di Marineo, l’UDC, avrebbe già individuato una personalità da candidare a sindaco. Si tratterebbe di un volto nuovo da prestare per cinque anni alla politica marinese. Il neocandidato a sindaco avrebbe parzialmente accettato la proposta, ponendo anche delle condizioni per la sua eventuale discesa in campo: fascia da capitano e numero dieci sulla maglietta, massima libertà nella stesura del programma da presentare al giudizio dei cittadini, possibilità di scelta degli assessori all’interno di una rosa di nomi stilata dai sostenitori della lista, niente primarie e appoggio incondizionato da parte dei tifosi. In queste ultime ore abbiamo tenuto il bassotto a pane e acqua per farci rivelare anche il nome.

sabato 12 gennaio 2008

Il letargo è finito!


Pardon, scusate il ritardo, ma ho impiegato le ultime settimane dal dentista a limare le mie zanne, sapeste che dolore a ridurle a semplici "scagghiuna", ma quanto meno l'apparenza deve essere pacifica! Sono alquanto sorpreso che i livelli del dibattito nel ciberspazio si siano fatti così accesi. Sentirmi definito "compagno di sventura" nonchè plagiatore di CiroSpat francamente mi sorprende, visto che grazie proprio alla sua competenza ed al suo genuino entusiamo mi sono ritrovato coinvolto in un progetto di discussione, dico discussione, ribadisco discussione. Infatti fino ad oggi ciò che si vuole portare avanti è qualcosa di diverso rispetto al passato: la possibilità che i cittadini intervengano con le proprie idee, i propri entusiasmi e anche le critiche e i dissensi nel dibattito politico. Qualcuno la chiama "democrazia". Centinaia di interventi nei vari blog ci fanno capire che Marineo è ricca di risorse inimmaginabili che prima o poi abbandoneranno il ciberspazio e giungeranno in Piazza e poi... (continua nei commenti)
Nino Di Sclafani

venerdì 11 gennaio 2008

Botta o Risposta?


Pesante scontro sul blog di Provocopuscolo tra l’assessore comunale Giuseppe Cangialosi e l’esponente di Nuova Marineo Daniele Costantino. Nei giorni scorsi, nel corso di un confronto, Cangialosi aveva attaccato alcuni esponenti del gruppo avversario definendoli “compagni di sventura gente che ha i denti come zanne di elefanti. Gente che è stata presente, o forse e meglio dire assente sulla scena politica marinese; presenti perché candidata in competizioni elettorali o comunque aperti sostenitori, assenti perchè non si può stare rinchiusi per 4 anni e mezzo ed a sei mesi dalle elezioni svernare dal letargo”.
Poche ore fa è arrivata la risposta di Costantino (in alto a sinistra nella foto): “Ma con quale coraggio, mi chiedo? Lei dovrebbe sapere chi è chi sono i suoi compagni di merenda. Il suo (nostro) Sindaco, Ciro Spataro. Lo conosce? Ebbene, con il massimo rispetto per la persona, ma costui nei decenni che furono è stato un ex esponente di spicco della corrente Limiano-Andreottiana della DC in Sicilia. Chi è Lima? Chi è Andreotti? Salvo LIMA fu tramite fra la mafia e la politica nei (probabilmente per lei) felici anni della balena bianca, ucciso dalla mafia perchè traditore dei patti. Giulio ANDREOTTI, condannato per associazione mafiosa ma non in galera per via della prescrizione (siamo in Italia!!!), fra i maggiori artefici della situazione nella quale l'Italia e la nostra splendida Sicilia è incagliata, ancor oggi senatore a vita. Ma torniamo a Spataro: da più di vent'anni al centro della scena politica palermitana, pluri Sindaco di Marineo, ex Consigliere Provinciale, oggi nell'U.d.C. di Totò Cuffaro (di cui fanno parte anche altri suoi colleghi assessori… anche lei?). Serve altro? Le chiedo con quale coraggio lei si permetta di definire con le "zanne" noi del gruppo Nuova Marineo? A chi si riferisce? Faccia i nomi. Ci dica quale pesi sulla coscienza abbiamo? Quali reati abbiamo commesso? Quante volte siamo stati in galera? Quante volte siamo stati inquisiti? Quali parenti abbiamo sistemato? Chi ci rappresenta in Consiglio?”.
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it

mercoledì 9 gennaio 2008

La grande corsa

Presto avremo interessanti novità sul fronte delle candidature a sindaco. Già dalla prossima settimana, Nuova Marineo potrebbe infatti ufficializzare le prime decisioni prese dall’assemblea del gruppo fondatore. Fra i temi ancora da definire: le strategie delle alleanze con altre liste (e in modo particolare col PD), la scelta sulle eventuali primarie o la segnalazione diretta di un proprio candidato. All’interno del movimento, comunque, il nome più quotato resta quello di Nino Di Sclafani. Per il momento, gli altri tre concorrenti (UDC, PD, FI/AN) rimangono ai box.
Intanto, i sondaggi che abbiamo avviato ci consentono di dedurre le prime indicazioni. Tra le liste più votate figurano Nuova Marineo e FI/AN. Tra i candidati vediamo una netta predominanza di Altri, seguito da Di Sclafani, Spinella Mancuso e Spataro. Inoltre, resta alta la percentuale dei frequentatori di PiazzaMarineo che vorrebbero che la scelta del candidato avvenisse tramite le primarie.
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it

sabato 5 gennaio 2008

Cinque anni di solitudine


Il rapporto tra verità e memoria ci viene rivelato da Garcìa Màrquez nel romanzo Cent’anni di solitudine. Quando gli abitanti di Macondo vengono colpiti da un virus che provoca la perdita della memoria, i cittadini decidono di scrivere il nome di ogni cosa con le relative istruzioni d’uso: “Questa è la vacca, bisogna mungerla tutte le mattine per fare il latte...”. Persino un atto di fede viene solennizzato con un grande cartello messo in mezzo alla piazza e ricorda: “Dio esiste!”. E’ la scrittura, dunque, che salva il villaggio di Macondo dal pericoloso virus che annulla la memoria. La verità delle cose ha, quindi, il suo unico supporto nella memoria dell’uomo, sostenibile con la scrittura.
“…su tale linea, la nostra comunità dovrà essere informata in maniera dettagliata delle decisioni prese attraverso il potenziamento del sito Internet del Comune e del Bollettino comunale di informazione che dia anche voce alle istanze della cittadinanza, alle associazioni ed al mondo degli emigrati” [Dal programma di Ciro Spataro - Bollettino comunale n.3, maggio 2003] .
Il Bollettino è stato poi soppresso, e ora gli amministratori cominciano ad accusare vuoti di memoria.
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it

venerdì 4 gennaio 2008

Alba e tramonto di una legislatura


Sono due i tribunali a cui l’uomo si è tradizionalmente appellato per giudicare l’attendibilità delle conoscenze: il “tribunale dei fatti” e il “tribunale della ragione”. Per il primo, “alba e tramonto” sono da considerare un unico fenomeno: i raggi solari si infrangono sulla terra e creano riflessi di luce abbaglianti. Per il secondo, il levar del sole è l’annuncio della giornata che seguirà (se sarà nuvolosa o soleggiata), mentre il tramonto è ugualmente un annuncio, ma della fine della giornata (non ne pregiudica l’esito). L’alba serve, quindi, alla programmazione, il tramonto solo per fare un bilancio.
Dopo due rinvii consecutivi del 28 e del 29 dicembre, nei prossimi giorni il consiglio comunale sarà chiamato a votare quelle che rappresentano le ultime decisioni di questa legislatura. Tra gli argomenti da discutere, alcune interrogazioni sullo stato di liquidità in cui versa l'Ente e sulle entrate previste per il 2007 (alba 2007), sul lavoro straordinario svolto dai dipendenti comunali nell'anno 2004 (alba 2005). Inoltre, si discuterà della mozione sul bando Coinres (alba 2008), del riconoscimento di legittimità di debiti fuori bilancio (tramonto 2007) e la valutazione della relazione annuale 2006 del Sindaco (tramonto 2006). Per alcuni consiglieri sarà infine d’aiuto quel proverbio cinese che dice: “Chi non ha niente da dire è meglio che stia zitto” (tramonto 2008).
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it

mercoledì 2 gennaio 2008

I fantastici quattro: dal mito alla realtà


E’ stata attribuita ad Archimede la mitica frase: “datemi un punto di appoggio e solleverò il mondo”. Più che una provocazione, il suo è un caso concreto di uso di uno strumento simbolico per controllare le leggi ingovernabili della natura. Archimede, col paradosso, è riuscito infatti a superare una debolezza dell’uomo.
Anche l’elettore marinese ha le sue inquietudini da esorcizzare, i suoi dubbi, i vuoti di conoscenza da colmare ricorrendo inevitabilmente al mito. Così, cercando di ricostruire le trame della politica marinese si comincia a chiedere: chi saranno i paladini della prossima campagna elettorale? Chi ne muoverà i fili? E ritorna puntuale l’antico dilemma: chi i pupi e chi i pupari?
Nella foto “i Fantastici 4”: mister Fantastic (l’uomo più furbo del mondo), la Donna invisibile (nessuno la vede ma crea campi di forza), la Torcia umana (può accendersi e volare) e la Cosa (ha una grande forza).
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it

martedì 1 gennaio 2008

Provincia o Comune, questo è il problema

Cosa c’entra la teoria della relatività generale di Albert Einstein con le elezioni comunali di Marineo? Il grande fisico sosteneva che nell’universo tutto è “in relazione”, e non “relativo” come molti sostengono. In poche parole, lo spostamento di un solo pezzo nella scacchiera politica marinese comporterebbe la revisione dei rapporti tra tutti gli altri elementi. Ma andiamo in piazza. Dal barbiere si dice che Spataro si candiderà alla Provincia e al bar circolano sempre più insistenti le voci di una rinuncia della candidatura al consiglio provinciale da parte di Barbaccia. Le due notizie sono in relazione? Due verità o due bufale? Nel primo caso, potremmo ipotizzare la candidatura a sindaco di Barbaccia, che alle scorse comunali è stato il primo degli eletti con 287 voti. Nel secondo, sarebbe la prova del nove di quanto avevamo ipotizzato all’inizio: e cioè, che l’obiettivo primario dell’attuale sindaco è quello di rimanere il numero uno al Comune. E' così?
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it