venerdì 31 ottobre 2008

Evviva il '58!!!



(clicca sulla foto per ingrandire)
Evviva il '58!!! Sono 50 anni che tutti noi "ragazzi del '58" ci salutiamo in questo modo.
Non è solo un saluto goliardico o di circostanza, ma un riconoscersi in una generazione di uomini e donne nati circa dieci anni dopo la fine della guerra, che beneficiavano di una certa rinascita del paese e che, nello stesso tempo, non sono stati "ubriacati dal progresso" rimanendo legati alle proprie radici culturali e religiose. E' una generazione che conosce il sacrificio, che sa lavorare ancora usando le proprie mani, che si è sudata la propria posizione sociale e culturale, che sa contestare, ma che allo stesso tempo sa divertirsi, sa impegnarsi gratuitamente, ha spirito organizzativo, è ottimista, è innamorata della vita ma non si fa sopraffare da essa. In una parola questa è una bella generazione, che dirà ancora la sua e, ne sono sicuro, saprà trasmettere ottimismo e la stessa gioia di vivere alle generazioni future. E allora?!? FORZA '58!!
(uno di voi)

giovedì 30 ottobre 2008

"Il coraggio di educare" al XVIII congresso dell'Unione Mondiale dei Maestri Cattolici


Vale la pena educare? E’ una domanda che educatori e genitori si pongono spesso, specialmente quando si sentono impotenti nel cercare di risolvere le numerose problematiche che il panorama educativo presenta.
“Educare non è mai stato facile, e oggi sembra diventare sempre più difficile”, così ha scritto il Papa recentemente rivolgendosi alla Diocesi di Roma. Di fronte all’emergenza educativa presente nell’odierna società e alla tentazione di tirare i remi in barca, Benedetto XVI invita gli adulti ad avere coraggio e senso di responsabilità. L’Unione Mondiale degli Insegnanti Cattolici, organizzazione che unisce da oltre 50 anni sia le associazioni di insegnanti cattolici sia le scuole cattoliche delle varie nazioni e della quale fa parte l’AIMC, nel suo XVIII Congresso tenutosi recentemente a Roma, ha scelto come tematica “Il coraggio di educare” per sottolineare le grandi sfide educative dell’oggi e la necessità di avere dirigenti e docenti scolastici coraggiosi, motivati e competenti, in maniera che tutte le scuole, sia quelle statali sia le non statali, siano luoghi di piena maturazione per ogni alunno, specialmente per i più deboli. Così è stato evidenziato dagli interventi introduttivi del presidente Mark Philpot e dell’Assistente, il vescovo Luc Van Looy. (continua)

Battello Ebbro, da oggi lezioni di storia del teatro al Parco Robinson


Il Battello Ebbro ha il piacere di comunicare l'inizio delle lezioni sulla storia del Teatro e dello Spettacolo.
Abbiamo coinvolto, in questa iniziativa, il prof. Daidone, che ci parlerà del Teatro Greco e Latino, il prof. Lopez, che tratterà invece di Teatro Medievale, ed il prof. Ciro Viola che oltre a trattare il Teatro Elisabettiano e poi il Teatro del'800 e del '900, terrà anche delle lezioni pratiche (esercizi sulla dizione, fonetica, improvvisazioni, ecc...). Tutto ciò nell'ottica di una crescita del gruppo, di una formazione continua che mira a fornire elementi e conoscenze sia teoriche che pratiche.
Importante per noi l'avere coinvolto figure di rilievo quali il prof. Daidone, il prof. Lopez ed il prof. Viola, che oltre ad una profonda cultura in merito ai temi che tratteranno (e non solo), sono dotati di sensibilità, passione ed entusiasmo che, a nostro avviso, li rendono validi esempi di "umanità vera" per le nuove (e vecchie) generazioni.
Già questa sera, giovedì 30 ottobre, è previsto un primo incontro sulle pratiche di improvvisazione con il prof. Viola, mentre martedì 4 novembre si terrà la prima lezione del professore Daidone sul "Teatro Greco: origini e impatto sociale".
L'invito a partecipare è rivolto a tutti. Gli incontri si tengono presso il Parco Robinson dalle 20.30 alle 23.00 circa.

mercoledì 29 ottobre 2008

Consiglio comunale, il PdL chiede: taglio di indennità e taglio dell'erba


Il Popolo della Libertà chiede l’abbattimento dei costi della politica, l’abbattimento di un muretto, il taglio delle indennità al vicepresidente del consiglio comunale di Marineo e il taglio dell’erba nella villa comunale.
Le richieste sono contenute in quattro nuove mozioni a firma dei consiglieri di minoranza, che verranno discusse in una delle prossime sedute consiliari. Ma andiamo con ordine.
La prima mozione riguarda l’approvazione del disegno di legge, da parte della giunta regionale presieduta da Raffaele Lombardo, che taglia i costi della politica in Sicilia. In particolare, scrivono i consiglieri, «l’assessore alle autonomie locali ha annunciato l’approvazione dei tagli degli stipendi e delle poltrone: nei comuni con meno di 30 mila abitanti, gli assessori scenderanno da 7 a 5 (con un risparmio di circa 30 mila euro lordi annui) tra l'altro il disegno di legge prevede che i vice presidenti dei consigli comunali perdano l’indennità aggiuntiva tornando ad essere pagati come semplici consiglieri». Quindi invitano l’amministrazione «a discutere il disegno di legge ed informare l’intero consiglio su come si voglia procedere in merito ai tagli sopra citati». (continua)

martedì 28 ottobre 2008

lunedì 27 ottobre 2008

Il giornale italiano America Oggi si schiera con Barack Obama


Il 4 novembre gli americani sono chiamati, in un momento storico estremamente difficile, a scegliere il prossimo presidente tra Barack Obama e John McCain. America Oggi sceglie Obama.
Ecco in breve i motivi della nostra scelta. Riteniamo che entrambi i candidati siano qualificati per la Casa Bianca. Quindi la nostra scelta non si basa sulle persone, ma piuttosto sulla piattaforma politica che ciascuno di loro propone. (continua)

L'Isola dei Sapori, prodotti agricoli nelle città dal produttore al consumatore


L'Isola dei Sapori è il mercatino degli agricoltori siciliani organizzato dall'associazione Turismo Verde e dalla Confederazione degli agricoltori siciliana.
In via Libertà, a Palermo, a vendere sono stati direttamente i produttori, che garantiscono prezzi equi e qualità del prodotto. Il calendario della mostra-mercato prevede i prossimi appuntamenti per domenia 23 novembre e per il 7 e il 20 dicembre. I prodotti di circa venti aziende siciliane vengono proposti in assaggio e in vendita. Si tratta di pane, olio d'oliva extravergine, vino, salumi, formaggi, dolci, conserve, miele, frutta secca, frutta e ortaggi. L'esperienza di Palermo sta facendo da apripista per una analoga serie di iniziative che a partire da novembre verranno realizzate in altre città.

domenica 26 ottobre 2008

Festa dei morti. Scambio simbolico: vita ai defunti, virtù ai bambini


Il 2 novembre, giorno dedicato alla commemorazione dei defunti, in Sicilia è la Festa dei morti. Secondo un’antica credenza popolare, «i morti escono dai cimiteri ed entrano in città ed è nel passaggio appunto che lasciano i loro regali ai fanciulli buoni» (Pitrè).
A Palermo, la festa è particolarmente sentita dai bambini: la vigilia vanno a letto presto, così al risveglio potranno trovare i doni. A Marineo, e in diversi altri paesi siciliani, la tradizionale consegna dei doni avviene invece il 1 gennaio, giorno di li vicchiareddi.
Dallo stretto rapporto tra fanciulli e defunti si evince la perenne lotta umana dolore vs sollievo, male vs bene, morte vs vita. «I riti del cordoglio avviano un processo di esclusione del morto dalla società dei vivi che aiuta questi ultimi a dimenticarne l’identità di vivo. La festa dei morti sancisce invece una reintegrazione del morto nella società dei vivi che li induce a ricordare l’identità del trapassato» (Petrarca).
Il ritorno dei morti tra i vivi, l’integrazione simbolica dei morti nella società dei viventi spinge la comunità a rendere omaggio alle anime dei defunti, ad offrire cibo. I dolci antropomorfi, comprati per l’occasione dai genitori, vengono chiamati pupi di zuccaru, pupi di cena o più semplicemente cena. Altri dolci tipici di novembre sono l’ossa dì morti o nucàtuli, a base di zucchero, farina e uova. (continua)

sabato 25 ottobre 2008

venerdì 24 ottobre 2008

Marineo: i rifiuti sono già visibili, invisibili invece i provvedimenti


Nuova emergenza rifiuti causata dalla improvvisa interruzione del servizio di raccolta da parte del Coinres.
Con un comunicato stampa, l'amministrazione comunale di Misilmeri ha informato la cittadinanza di essersi già attivata per fronteggiare la crisi. Già ieri, infatti, con apposito fax, il Coinres è stato formalmente diffidato a riprendere immediatamente il servizio, nel rispetto del contratto stipulato, con l'avvertenza che "in caso contrario verranno avviate tutte le azioni necessarie per riportare alla normalità la situazione igienico-sanitaria del territorio, con spese a totale carico del Consorzio". La crisi riguarda anche gli altri comuni consorziati, compreso Marineo, dove in queste ore i rifiuti sono già visibili; invisibili invece i provvedimenti presi dall'amministrazione comunale.

Solo la Preghiera salva


"Solo chi prega cioè chi si affida a Dio con amore filiale, può entrare nella vita eterna, che è Dio stesso. La preghiera non è un accessorio, un optional, ma è questione di vita o di morte", ha affermato il papa Benedetto XVI.
La preghiera allora è una pratica assolutamente straordinaria, perché con essa ci avviciniamo a Dio e Dio a noi. Egli accetta di ascoltarci, di lasciarci parlare. Dio lo sapeva. L’uomo non può bastare a se stesso. Egli è fatto per fiorire in un’apertura all’Altro e, nell’Altro, ai fratelli in una comunione di carità. Per questo, uno degli inviti pressanti di Gesù è “Domandate e vi sarà dato” (Mt 7, 7).
Da Padre Kentenich, fondatore del movimento Schoenstatt: “Non si dicano molte parole, ma si parli nel senso di Dio. Si richiami l’attenzione dei bambini, dei figli, in modo semplice, modesto sulla bontà di Dio nella nostra vita quotidiana; sui prodigi della natura e per tutto ciò di dobbiamo essere grati, per la nostra vita, il nostro intelletto, la nostra casa e così via… Il cuore di un bambino di quattro o cinque anni è gia formato. Vi rimane il bene che tramite l’esempio degli altri gli è stato mostrato”.
Marta R.

giovedì 23 ottobre 2008

Un pò di bella ironia contro la loro brutta arroganza


Cari amici, per chi non avesse avuto la fortuna di vederla in diretta domenica scorsa invio i filmati dell'intervento della cara Luciana Litizzetto a Che tempo che fa...
Un pò di bella ironia contro la loro brutta arroganza.
PARTE I (sull'economia).
PARTE II (sulla scuola... eccezionale!!!).
Inoltre, SEMPRE PER CHI AVESSE TEMPO (e voglia) di un pò più di serietà e di residui di buon giornalismo consiglio vivamente la puntata di Report di domenica 19 ottobre dal titolo GLI SCOPPIATI (per capire un pò di più su quello che accade alla nostra -loro- economia) e quella di domenica 12 ottobre sulla BUFALA ALITALIA.
Infine, come non invitare a vedere il consueto intervento del caro Marco Travaglio sul sito di blog Grillo di lunedì scorso? Il titolo è eloquente: INFORMAZIONE NORD-COREANA.
SPEGNETE LA TELEVISIONE RIACCENDETE LA MENTE... Se vogliamo abbiamo i mezzi per scoprire ciò che il regime ci nasconde... viceversa potete continuare a vivere nel sentito dire e nel non senso... siete liberi di decidere... A coloro che decidano tale seconda via non posso che dedicare l'eterno 'MITO DELLA CAVERNA' DI PLATONE.
Scusate la mia intromissione nelle vostre vite.
Daniele Costantino

mercoledì 22 ottobre 2008

Angela Costa, assessore alla Solidarietà sociale, entra in rete con un blog


Anche l'assessore alla Solidarietà sociale e ai servizi socio-sanitari di Marineo, Angela Costa, da oggi è "connessa".
Ha dato vita ad un blog nella speranza che «possa essere di supporto a coloro che operano nel sociale, spesso a titolo di volontariato, e desiderano essere informati per poter meglio interagire con le strutture pubbliche, creando un lavoro di rete utile a risolvere anche i problemi più complessi». «Una buona qualità dei servizi alla persona - scrive - è misura della civiltà di un comune e rappresenta un preciso dovere di ogni amministrazione che desideri tutelare la dignità del cittadino, oltre che il mantenimento della coesione sociale intorno ai principi della solidarietà e della sussidiarietà». Il primo post, dal titolo "Quello che le donne non dicono...", è dedicato ai drammi quotidiani si consumano nel silenzio delle pareti domestiche.

martedì 21 ottobre 2008

Il kaki di Misilmeri al Salone internazionale del Gusto di Torino


Il Comune di Misilmeri partecipa al Salone del Gusto 2008, che si tiene a Torino dal 23 al 27 ottobre, ed espone il prodotto tipico del suo territorio: il kaki.
L´iniziativa dedicata al comune di Misilmeri si svolgerà sabato 25 ottobre alle ore 11, ed ha un titolo particolarmente evocativo: "Misilmeri un giardino orientale". Nella brochure ufficiale del salone del gusto si legge: "Era la fine del´700 quando Francesco Cupani introdusse il kaki nella piccola e splendida vallata alle porte di Palermo, oggi il comune lavora per l´affermazione di questa tradizione attraverso una prelibata confettura".
Sebastiano Corso

lunedì 20 ottobre 2008

Firma per Roberto Saviano


Roberto Saviano è minacciato di morte dalla camorra, per aver denunciato le sue azioni criminali in un libro - "Gomorra" - tradotto e letto in tutto il mondo.
E' minacciata la sua libertà, la sua autonomia di scrittore, la possibilità di incontrare la sua famiglia, di avere una vita sociale, di prendere parte alla vita pubblica, di muoversi nel suo Paese. Un giovane scrittore, colpevole di aver indagato il crimine organizzato svelando le sue tecniche e la sua struttura, è costretto a una vita clandestina, nascosta, mentre i capi della camorra dal carcere continuano a inviare messaggi di morte, intimandogli di non scrivere sul suo giornale, "Repubblica", e di tacere. Lo Stato deve fare ogni sforzo per proteggerlo e per sconfiggere la camorra. Ma il caso Saviano non è soltanto un problema di polizia. E' un problema di democrazia. La libertà nella sicurezza di Saviano riguarda noi tutti, come cittadini. Con questa firma vogliamo farcene carico, impegnando noi stessi mentre chiamiamo lo Stato alla sua responsabilità, perché è intollerabile che tutto questo possa accadere in Europa e nel 2008.

domenica 19 ottobre 2008

Il sondaggio di Nuova Marineo boccia l'idea dei WC pubblici al Piano


Evidentemente, la maggioranza del popolo del web marinese non condivide l'idea dell'amministrazione comunale di realizzare i bagni pubblici al Piano.
Aspettiamo di conoscere la decisione del sindaco Ribaudo, anche alla luce dei dati che ci fornisce l'ultimo sondaggio realizzato da Nuova Marineo.
Questi sono i risultati finali: bagni pubblici 12 voti (7%); strada che evita il centro 51 voti (33%); sistema fognario 47 voti (31%); risanamento strutture sportive 88 voti (58%); piano traffico e parcheggi voti 44 (29%); altre opere 25 voti (16%).
Quindi, per il 93% dei votanti le pubbliche latrine al Piano non sono una esigenza prioritaria per Marineo. La maggioranza, con il 58%, chiede invece il risanamento delle strutture sportive, comprese di bagni a norma.

Gemellaggio Marineo-Sainte Sigoléne, il nuovo comitato è già al lavoro


Venerdì 17 si è insediato il nuovo comitato di gemellaggio Marineo-Sainte Sigoléne.
«Le idee principali - dice l'assessore Cirus Rinaldi - ruotano intorno alla necessaria rivalutazione del gemellaggio come strumento di crescita civile e di confronto interculturale». Si punterà sullo «scambio focalizzato sulla conoscenza dei gruppi e dell'associazionismo giovanile; delle associazioni produttive e di categoria; dei gruppi sportivi; sulla disabilità; e perchè no sulla sperimentazione di buone prassi amministrative. Sovente lo scambio si è trasformato per i francesi nel viaggio ottocentesco verso il sud d'Europa e per i nostri verso la euro-disneyficazione».

venerdì 17 ottobre 2008

Marineu sutta ‘na rocca lu mischinu, scarsu d’acqua e abbunnanti di vinu


Vi siete mai chiesti cosa può significare il detto: Marineu sutta ‘na rocca lu mischinu, scarsu d’acqua e abbunnanti di vinu?
Questo proverbio è stato raccolto da Giuseppe Pitrè a fine Ottocento e rappresenta l’opposizione acqua vs vino, quindi natura vs cultura, volendo descrivere una località povera di risorse naturali, ma ricca di sapere. O se preferite: ad influenza ellenica.
I quattro elementi primordiali che nell’antichità davano origine al mondo (terra, acqua, fuoco e aria) sono presenti nella bevanda più antica e ricca di cultura della storia umana. E come tutto ciò che sta all’origine della storia dell’uomo, il vino è presente anche nella sfera del sacro. Nella Bibbia lo troviamo già nel libro della Genesi. Noè, appena uscito dall’arca, comincia a fare l’agricoltore e come primo atto culturale, dopo il caos naturale dell’alluvione, pianta una vigna. In questo caso, l’attività agricola è da considerarsi un rito di passaggio: dal disordine della natura all’ordine della cultura. (continua)

L'assessore alle Politiche giovanili e culturali di Marineo è in rete


Cirus Rinaldi, Assessore alla cultura, politiche giovanili, associazionismo e cittadinanza attiva da oggi è connesso...
Ha creato un blog che intende sperimentare, attraverso una comunicazione diretta con il mondo giovanile ed associativo del comune di Marineo, nuove modalità di interazione tra le istituzioni e i giovani. «Il concetto di democrazia - scrive - è vuoto se le istituzioni non riescono ad includere i diversi soggetti e se la politica, e le politiche, non contribuiscono a rendere effettiva la partecipazione. Non possiamo immaginare la democrazia come una conquista definitiva, acquisita una volta per tutte, quanto piuttosto come un bene da conquistare, giorno per giorno: a tal fine una democrazia che “funzioni” non può prescindere dall’allargamento e dal consolidamento dei diritti».

giovedì 16 ottobre 2008

Marinesi illustri: Gioacchino Arnone, pioniere della radiologia e politico


«Un uomo di grande cultura, dinamico, che ha portato in tutti i congressi di medicina e di radiologia il suo valido contributo clinico e radiologico».
Così un giornale dell’epoca delinea la figura di Gioacchino Arnone, che ha lasciato di sé una traccia indelebile grazie alla fondazione culturale che oggi porta il suo nome. Nacque a Marineo il 12 gennaio 1876. Nel 1914 conseguì l’abilitazione alla libera docenza in «Patologia sperimentale medica» e nel 1932 ottenne la libera docenza in «Radiologia medica». Dal 1901 al 1919 diresse l’Istituto radiologico della Regia clinica medica di Palermo. Durante la guerra, da ufficiale medico, prestò servizio nell’Istituto radiologico per i ricoverati dell’Ospedale militare Principe Umberto, dell’ospedale Tasca Lanza e dell’ospedale della Croce Rossa a Palermo. Arnone fu uno dei pionieri della radiologia in Sicilia. Particolarmente ricca di saggi e pubblicazioni, la bibliografia del professore Arnone conta oltre cento titoli. Nel 1922 aprì a Palermo una clinica privata per la radio-radiumchirurgia e le cure mediche. Nello stesso periodo realizzò a Monreale la casa di cure «San Ciro».
La sua carriera politica iniziò invece nel 1910, quando fu eletto sindaco di Marineo. A lui si devono la costruzione dell’edificio scolastico, le ricerche di nuove sorgenti idriche e la costruzione dell’acquedotto comunale. Arnone fu anche consigliere della Provincia di Palermo e, dal 1934 al 1936, podestà di Marineo.

mercoledì 15 ottobre 2008

Scuola con classi separate per i bambini immigrati. E i siciliani?


L’idea geniale è della Lega, che intende istituire classi separate con corsi di italiano per i bambini immigrati che parlano poco l'italiano.
Ma perchè ci sono italiani che parlano molto l'italiano? E i bambini siciliani, campani, sardi o bergamaschi, che entrano nel mondo della scuola parlando solo il dialetto, sono da considerarsi italiani o stranieri? E che dire dell'educazione alla legalità e alla cittadinanza per gli stranieri? Ma un po' di educazione non andrebbe somministrata pure agli italiani che hanno parenti affiliati alla camorra, alla ndrangheta, all'anonima sequestri, alla mafia veneta, alla parentopoli siciliana? A loro questo corso accelerato di educazione non servirebbe? Oggi si mettono gli stranieri in un ghetto, ma domani potrebbe essere la volta dei parlamentari leghisti, accusati di rallentare l’apprendimento dei deputati “normali”.

Marineo paese turistico e piano traffico: incontro con le imprese


Giovedì 16 ottobre, alle ore 20.30.
Presso l’aula consiliare del comune si terrà un incontro rivolto alle imprese e alle associazioni sindacali di categoria per discutere di: “Marineo paese turistico” e "Piano traffico". All’incontro parteciperanno il sindaco Francesco Ribaudo e l’assessore Salvatore Trentacosti.

martedì 14 ottobre 2008

Presentata una mozione per dedicare una via ai Marinesi nel Mondo


Finalmente decolla la proposta di dedicare una via di ritorno ai marinesi che vivono lontano.
Con una mozione (leggi mozione) firmata dai consiglieri di Alternativa Democratica (Signorelli, Ribaudo, Di Sclafani, Vivona, Lo Pinto, Rocco, Cardella, D'Amato) è stato chiesto all’amministrazione comunale di dedicare una via a tutti i marinesi emigrati nel mondo. Il tratto di strada individuato è quello che va dalla cappella di San Ciro (all’ingresso del paese) fino a via Makella (la strada nuova della Serra).
Per completezza d’informazione occorre dire che i diritti d’autore dell’idea (casomai ce ne fossero) spettano a Ciro Guastella, Ciro Spinella e Cosimo Sanicola, che nell’agosto di due anni fa scrissero un articolo, pubblicato su La Rocca (leggi articolo), dove appunto si chiedeva «di dedicare una simbolica via di addio, ma, meglio ancora, di ritorno, atta a celebrare tutti gli emigrati di Marineo: la Via dei Marinesi nel Mondo».

lunedì 13 ottobre 2008

Marineo, indetta la 4^ rassegna di piccoli presepi artigianali


E’ stata indetta la 4^ mostra-rassegna di piccoli presepi artigianali a cura della Confraternita del SS. Redentore.
Le creazioni verranno esposte, nel periodo natalizio, presso la Chiesa di Sant’Anna a Marineo. I partecipanti dovranno realizzare i piccoli presepi, in maniera artigianale e secondo la propria aspirazione artistica, utilizzando materiali di qualsiasi genere.

Un esempio di boccone avvelenato "scolastico"


Ha tutta l'aria di essere un boccone avvelenato.
Sono scarti di macellazione e si trovano sul lato sinistro del cancello della scuola elementare "San Ciro" a Marineo. Questo è l'indirizzo: Corso dei Mille n.2 (cap. 90035), Sicilia, Italia. In questo luogo ogni mattina le mamme lasciano i propri bambini per entrare nella scuola. Il marciapiede, oltre che dai passanti, è molto transitato dai dipendenti della scuola, dai dipendenti comunali e dagli operatori ecologici.

Cosa ho fatto di male?


Intorno alla mezzanotte di sabato abbiamo notato che nel corso dei Mille c’era un cane che si muoveva in modo insolito.
L’animale era instabile e aveva perso il senso dell’equilibrio. Poi la sua muscolatura ha cominciato ad irrigidirsi e ha preso a ansimare in preda a spasmi, vomitando cibo e schiuma. Sono questi i sintomi di un boccone avvelenato: pezzetti di grasso e carne con pesticidi e anticrittogamici agricoli. Il veterinario di turno dell’Asl 6 ne ha raccolto alcuni residui, che verranno analizzati nel laboratorio dell’istituto zooprofilattico di Palermo. E’ intervenuto un amministratore comunale ed è scattata la denuncia contro ignoti.
E mentre la macchina burocratica si metteva in moto, si fissava nell’obiettivo della macchina fotografica lo sguardo di quella creatura, disarmata e sofferente, che sembrava dire: «cosa mi sta succedendo, cosa ho fatto di male?». Era lo sguardo di chi, nel momento della fine, ha capito di essere stato ingannato dal suo migliore amico: l’uomo. Era solo un cane. Un cane, che però, in quel momento fatale, con quello sguardo tenero e smarrito, ci ha dato l’impressione di essere riuscito a raccogliere quella dignità perduta dal suo carnefice.

domenica 12 ottobre 2008

Columbus Day, amministratori della Provincia di Palemo nel New Jersey


Il 12 ottobre, giornata che celebra in America il nostro grande navigatore Cristoforo Colombo, a Seaside Heights, una rinomata località balneare nel Sud del New Jersey si è svolta l’annuale parata con gruppi di bande e flotte.
Le festività includono bancarelle con leccornie, specialità e musiche italiane e divertimenti per grandi e piccoli. Una bella giornata estiva ha contribuito al flusso enorme di gente che ha preso parte alla marcia di quasi quattro chilometri. Un bagno di folla quello che ha assistito all’evento ai due lati del Boulevard ed ha accolto i gruppi con entusiasmanti applausi. Ospite dall’Italia è stata una delegazione della Provincia Regionale di Palermo, guidata dal presidente Giovanni Avanti e composta da Assessori e Consiglieri della Provincia. Affiancato a questo simpatico gruppo c’era il nostro marinese, prof. Ciro Spataro, al quale di recente è stato assegnato l’incarico di Consulente nel ramo dell’Immigrazione Siciliana nel mondo. Il tricolore italiano era dappertutto: bandiere, berretti, fasce e fazzoletti. Ciro e Paulette Barcia erano con la bandiera in mano, e perfino il Senatore Frank Lautemberg portava la fascia tricolore. Il gruppo folcloristico Siciliano “I burgisi di Sciacca” si sono esibiti con canti, tarantelle e balli tradizionali. Un carretto siciliano, dipinto a mano con i famosi paladini di Francia, tirato da un cavallo, ha fatto pure la sua bella figura.
Ciro Guastella
U.S.A.

venerdì 10 ottobre 2008

I lumi dei Tropici


Claude Lévi-Strauss compirà cento anni il prossimo 28 novembre. Il mondo accademico lo festeggia, ormai da un anno, con una serie interminabile di iniziative culturali.
Ma il modo più semplice per conoscere questo grande antropologo è leggere il suo libro-diario Tristi Tropici: un dettagliato resoconto di una ricerca sul campo tra le popolazioni amazzoniche, un viaggio intessuto di momenti avventurosi e di notti insonni ingannate a riflettere sulla missione dell’etnografo, del suo rapporto con le popolazioni indigene e con la società che lo ha prodotto. Tra gli interessanti temi che hanno animato il dibattito antropologico, uno – ma non il solo – è quello che riguarda l’opposizione tra la dimensione della natura e quella della cultura. L’Occidente, che per lungo tempo ha considerato il “diverso” con disprezzo, adesso sembra tormentato da un rimorso che lo costringe a guardarsi nello specchio delle società “primitive”, nella speranza di potervi trovare comuni radici, di scoprire, nella somiglianza o nella differenza, la propria identità. Visto in questa ottica, l’etnografo è il prodotto della civiltà colonialista, ma anche il simbolo dell’espiazione di colpe, abbagli, errori ed orrori commessi nel nome di questa presunta superiore cultura. (continua)

Votato in consiglio il bilancio 2008, ma la minoranza abbandona l'aula



Giovedì 9 ottobre è stato approvato il bilancio comunale di previsione 2008, con il voto favorevole dei consiglieri di maggioranza e con quello del consigliere di minoranza D’Amato.
Hanno invece abbandonato l’aula, per protesta, gli altri cinque consiglieri del Pdl. Ma vediamo come si sono svolti i fatti. Intanto ho da darvi una buona notizia. Vi ricordate il famoso “non” smarrito nell’ordinanza del sindaco che imponeva ai cittadini di buttare la spazzatura in mezzo alla strada? Bene, quel “non” è stato ritrovato dal consigliere Spinella Mancuso proprio nella delibera di giunta del bilancio, che recita così: “il comune non riuscirà a rispettare il patto di stabilità previsto dalla legge” (sic). Chiarita questa ennesima svista, si è passati alla vera e propria discussione sul bilancio. (continua)

mercoledì 8 ottobre 2008

Per Peppino Impastato, più gesti simbolici e meno orecchie da mercante


A Pieve Emanuele, a più di 1200 chilometri da dove fu ucciso Peppino Impastato nel 1978 e a 20 da Milano, si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di commemorazione della piazza a lui dedicata «a ricordo del suo martirio e dell'impegno civile a favore della lotta alla mafia in terra di Sicilia».
Ne ha dato notizia lunedì 6 ottobre il Corriere della Sera. Come dice il fratello Giovanni, se fosse vivo Peppino combatterebbe ancora la mafia, con la radio o con Internet. In tutta Italia sono già più di 300 i Comuni che gli hanno dedicato una strada. Ma sono anche molti gli amministratori, soprattutto in Sicilia e in provincia di Palermo, che continuano a fare orecchie da mercante. L'iniziativa nazionale "Una strada per Peppino Impastato" meriterebbe maggiore attenzione anche da noi, che non siamo a Milano e neanche a Stoccolma, come direbbe lui. Se crediamo veramente che la cultura mafiosa possa essere estirpata attraverso una corretta educazione delle nuove generazioni, dobbiamo favorire l’opera di recupero del territorio anche con questi gesti simbolici: dedicando un luogo alla memoria di Peppino Impastato, a trent'anni dalla sua barbara uccisione.

Tema del Columbus Day 2008, l'amicizia tra Italia e Stati Uniti


La grande amicizia tra Italia e Stati Uniti e il grande contributo degli italoamericani sarà il tema delle celebrazioni del Columbus Day di quest'anno.
Il programma prevede il gala di beneficienza, la famosa parata sulla quinta strada e una mostra all'interno della Grand Central Station, intitolata "The Great White Fleet", con riferimento al terremoto che colpì la Sicilia nel 1908 e che vide la Marina Militare americana impegnata nell'opera di soccorso con sedici mezzi navali, che il presidente Theodore Roosevelt aveva fatto dipingere di bianco, in segno di pace e di frattellanza. La Columbus Citizens Foundation è un'organizzazione dedita a promuovere la cultura e le conquiste degli italoamericani negli Stati Uniti, anche attraverso una serie di attività culturali e filantropiche. Agli studenti italoamericani più meritevoli vengono, infatti, assegnate consistenti borse di studio. La parata, che ha come suggestiva cornice la Fifth Avenue, si svolgerà come di consueto il 13 ottobre.

martedì 7 ottobre 2008

In consiglio comunale, tre mozioni e la nuova commissione elettorale


Serata, quella di lunedì 7 ottobre, dedicata soprattutto alle istanze dei consiglieri comunali.
Una interrogazione su un affidamento di lavori e tre mozioni riguardanti la sicurezza dei cittadini, tutte presentate dalla minoranza.
Per quanto riguarda l’interrogazione, in sostanza si contestava l’affidamento di alcuni lavori di manutenzione ad una ditta locale che aveva un contenzioso col comune. Il sindaco Ribaudo ha invece spiegato che il contenzioso era stato risolto da tempo e che quindi non vi erano più le motivazioni per impedire alla ditta di lavorare per l’ente. Per quanto riguarda invece le tre mozioni, questo è quanto emerso dalla discussione. (continua)

domenica 5 ottobre 2008

Parrocchia, il 15 ottobre primo incontro sulle lettere di san Paolo


Si svolgerà mercoledì 15 ottobre, in chiesa Madre, alle 20.45, il primo degli otto incontri comunitari di approfondimento sulle Lettere di Paolo.
Le catechesi saranno tenute da padre Massimiliano Purpura si svolgeranno ogni primo mercoledì del mese. Pensato per celebrare il bimillenario della nascita di san Paolo, collocata dagli storici tra il 7 e il 10 dopo Cristo, l’anno paolino prevedefino al 29 giugno 2009 “una serie di eventi liturgici, culturali ed ecumenici, come pure varie iniziative pastorali e sociali, tutte ispirate alla spiritualità paolina”. “Saranno pure promossi convegni di studio e speciali pubblicazioni sui testi paolini, per far conoscere sempre meglio l’immensa ricchezza dell’insegnamento in essi racchiuso, vero patrimonio dell’umanità redenta da Cristo. "L’Apostolo delle genti - ha detto Benedetto XVI - particolarmente impegnato a portare la Buona Novella a tutti i popoli, si è totalmente prodigato per l’unità e la concordia di tutti i cristiani".

sabato 4 ottobre 2008

Mountain bike: oggi la Gran fondo dall’Eleuterio a Rocca Busambra


Quarta edizione della corsa di mountain bike all'interno del nostro territorio.
Il raduno e la partenza sono previsti per oggi (domenica 5 ottobre) a Marineo. Tutto l’intero tracciato di gara si svilupperà all’interno della riserva naturale “Bosco della Ficuzza”. Gli organizzatori hanno previsto due percorsi: uno di 30 km per gli amatori e uno di 46 km per gli agonisti. I bikers attreverseranno «distese boschive di sughera, roverella, frassino e castagno». Tratti di «single tracks tecnici, sia in salita che in discesa, invasi da macchia mediterranea sfavillante con varie specie di orchidee e felci, il massiccio dolomitico della Busambra che dall’alto dei suoi 1600 mt sovrasta l’Antica stazione Ferroviaria di Ficuzza. Altro incanto sono i laghetti di Gorgo del Drago, ricoperti dal verde lenticchio d’acqua ed accolti dal canto delle raganelle».

Raduno equestre a Misilmeri organizzato dagli "Amici del cavallo"


Domenica 12 ottobre si terrà il primo raduno equestre Città di Misilmeri.
La manifestazione organizzata dall’associazione equestre “Gli Amici del Cavallo” di Godrano, prevede una giornata di escursioni, osservazioni e dimostrazioni nel cuore dei monti che sovrastano Misilmeri. “Sarà una occasione per stare a contatto con la natura -dicono gli organizzatori - e per far conoscere una serie diattività legate al mondo del cavallo”. Il programma (scaricabile in allegato) prevede la partenza per le 8.30 dallo slargo della scuola elementare in contrada Rigano perproseguire con un itinerario di trekking a cavallo per Tramontana, Scalia, Risalaimi fino all’area attrezzatademaniale di Monte Gulino, dove si potranno degustare i prodotti tipicilocali. Per le informazioni rivolgersi a Ludovico Landini 3383213321e a Franco Loria 3336092272.
Sebastiano Corso

giovedì 2 ottobre 2008

L'età del dubbio, nuovo libro di Camilleri dal 23 ottobre in libreria


Un Salvo Montalbano quasi irriconoscibile quello che fra tre settimane sbarcherà in libreria.
Gli affezionati lettori delle avventure del popolare personaggio creato da Andrea Camilleri (nella foto) resteranno colpiti dal cambiamento che si è verificato nel commissario, che perde la testa per un'affascinante collega, come se lo scrittore siciliano avesse voluto scavare più intensamente dentro i sentimenti del suo personaggio preferito. Il nuovo romanzo di Camilleri si intitola L'età del dubbio, Sellerio editore, e sarà in libreria dal 23 ottobre.

mercoledì 1 ottobre 2008

Totò Randazzo: lontano da Marineo per non sentire lo sparlamento


Ci scrive Totò Randazzo, che si definisce "un marinese che si tiene lontano dal suo paese, per non sentire lo sparlamento dei soliti maldicenti che continuano a creare danni incalcolabili a tutta la comunità".
Ho letto nel blog piazzamarineo delle “cafonerie” sul conto di Cosimo Sanicola (esibire le fortune ai compaesani a guisa di baronetto che offre le carrube; tende a mettersi in luce come il grande protagonista con la farfalla, ndr) che mi hanno impressionato per le loro volgarità e che hanno fatto allontanare l’amico Cosimo da Marineo per non essere coinvolto in dispute politiche di bassa lega e per non essere sfruttato da coloro che nel tempo hanno lucrato per favorire i propri amici. Cosimo è un mio vero amico e conosco da sempre la sua generosità. Io stesso in tante occasioni per mesi, sono stato ospite insieme alla mia famiglia e anche con degli amici artisti in un suo appartamento a New York.