mercoledì 28 aprile 2010

Schoenstatt, esperienza del cenacolo gioia della presenza del Signore


di Ciro Realmonte *
Giornata di ascolto gioioso. “Erano assidui nell’ascolto, nella preghiera e nella frazione del pane...” (Atti 2, 42). Quanto ci dice il versetto degli atti è stato realizzato nell’incontro regionale, la partecipazione numerosa ed attenta, silenziosa e orante ha caratterizzato fortemente l’incontro vissuto il 18 aprile scorso a Capaci.
Fermare il tempo, i ritmi frenetici delle nostre giornate, ed immergersi in una realtà nella quale si respira "tempo di eternità", è senza dubbio una occasione preziosa per la crescita personale e comunitaria per la santità. Si, crescita per la “santità”, è questa la motivazione di fondo di ogni cammino spirituale: incontrare il Signore per imitarlo sempre meglio. La grande sala dove si è svolto l’incontro sembrava essersi trasformata nel cenacolo, dove gli apostoli insieme a Maria pregavano con “ un cuor solo” (Atti 1, 14). E’ stato per tutti i partecipanti rivivere con intensità ed emozione l’esperienza di preghiera del “cenacolo” con gli apostoli insieme a Maria. (continua)
* Responsabile di Marineo del Mov. di Schoenstatt