mercoledì 1 ottobre 2008

Totò Randazzo: lontano da Marineo per non sentire lo sparlamento


Ci scrive Totò Randazzo, che si definisce "un marinese che si tiene lontano dal suo paese, per non sentire lo sparlamento dei soliti maldicenti che continuano a creare danni incalcolabili a tutta la comunità".
Ho letto nel blog piazzamarineo delle “cafonerie” sul conto di Cosimo Sanicola (esibire le fortune ai compaesani a guisa di baronetto che offre le carrube; tende a mettersi in luce come il grande protagonista con la farfalla, ndr) che mi hanno impressionato per le loro volgarità e che hanno fatto allontanare l’amico Cosimo da Marineo per non essere coinvolto in dispute politiche di bassa lega e per non essere sfruttato da coloro che nel tempo hanno lucrato per favorire i propri amici. Cosimo è un mio vero amico e conosco da sempre la sua generosità. Io stesso in tante occasioni per mesi, sono stato ospite insieme alla mia famiglia e anche con degli amici artisti in un suo appartamento a New York.