sabato 11 settembre 2010

Inizia il nuovo anno scolastico: i prezzi dei libri e i tagli all'Istruzione


di Piazza Marineo
ROMA. Tra pochi giorni migliaia di studenti italiani dovranno affrontare un nuovo anno scolastico.
Mentre gli studenti si occupano di comprare astucci diari e quaderni, i genitori dovranno combattere con l'aumento dei prezzi dei libri che colpisce sempre più le famiglie d'oggi. Il ministero dell'Istruzione ha stabilito il tetto del costo dei libri a poco più di 300 euro. Qua a Roma la media dei liceo è di 400, si sfora spesso, da 20 euro a più di 100, potete confrontare queste cifre, come il tetto dei 300 euro. Ed allora spesso si ricorre all'acquisto del libro usato che porta ad un risparmio del circa 50%. Naturalmente le vicissitudini che s'incontrano durante l'anno scolastico non finiscono davanti alla macchinetta del bancomat... Il ministero dell'Istruzione ci mette un po' di suo, tagliando i posti docenti di 25.600 unità (che rappresentano persone e non numeri) nelle scuole ed aumentando il numero massimo di alunni per classe. Ne deriveranno classi numerosissime, dove a Roma si sfiorano i 33 alunni, e per altro gestite da un numero minore di insegnanti, che non possano garantire la continuità con gli studenti. Tutto questo colpisce un nostro settore che già è menomato e non dovrebbe tenere conto a costi e tagli, perché ne vale del nostro futuro. Buon anno scolastico ai tutti.
Giuseppe S.