martedì 5 agosto 2008

A Marineo attesa da mille e una notte per l'arrivo del sultano dell'Oman


Palermo - Lo avevano preceduto la fama della sua generosità e il suo panfilo da mille e una notte. Alla fine al porto di Palermo il sultano dell'Oman, Qabus Bin Said, c'è arrivato veramente, in carne ed ossa, scortato da 13 Mercedes ufficiali e da una dozzina di altre auto. Ora si trova sul suo panfilo reale 'Al Said'. In tutto lo seguono circa seicento persone che non badano a spese: noleggiati i due moli principali del porto, Villa Igea, l'Excelsior e il Des Palmes e una squadra di carrozzine da passeggio palermitane, guidate da gnuri pronti a riscattarsi da una vita di sacrifici. I regali vanno dai Rolex d'oro da 20mila euro a salire. Pare che ai camerieri pugliesi siano finiti centomila euro di mancia. Ma gli assegni più consistenti sono stati consegnati ai rappresentanti politici: si parla di milioni di dollari in beneficenza, oltre ai Rolex d'oro, ovviamente. Adesso sono previste delle escursioni nelle principali localita turistiche della provincia. Così anche a Marineo si fa strada la moda di andare in giro senza orologio al polso. Bedda matri!