sabato 28 agosto 2010

La panchina di Sanicola: "La messa all'aperto e la processione di San Ciro"


di Onofrio Sanicola
MARINEO. Postero Carissimo, mi hai chiesto una relazione sulla presente festività del nostro Patrono san Ciro ed io sono timoroso perché in una mia precedente ho espresso quanto ho osservato ricavandone tantissime critiche.
Aver riferito impressioni “viste e vissute” mi si è riversato addosso un mare di insulti che i consensi ricevuti non sono riusciti a mitigare. Non tanto le pie donne bensi le distratte donne non usuali ad attente letture hanno tradotto a modo loro il senso di un resoconto più o meno scherzoso. Si ma con i santi non si scherza! Se il parroco avesse emesso un giudizio io sarei polvere di un rogo frettolosamente allestito. (continua)