giovedì 10 luglio 2008

Sciopero della fame di Pannella contro la condanna a morte di Tareq Aziz


Continua lo sciopero della fame di Marco Pannella contro la probabile condanna a morte di Tareq Aziz, che secondo il leader radicale potrebbe essere eseguita entro il prossimo agosto. Lo sciopero della fame di Pannella, iniziato la sera del 6 luglio, ha ricevuto finora il sostegno di 215 fra parlamentari ed europarlamentari, fra cui Ciampi, Cossiga, Scalfaro, Emilio Colombo, Formigoni, Casini, Veltroni e Cicchitto. In una conferenza stampa a Montecitorio, i Radicali hanno ricordato come Tareq Aziz sia da anni custodito in una base Usa a Baghdad, denunciando che sul suo processo non c'e' 'alcuna trasparenza'.Ed e' soprattutto 'la necessita' di fare in fretta' che muove Pannella ad assumersi la responsabilita' della battaglia per il diritto alla vita di Tareq Aziz, denunciando inoltre l'assenza di un 'processo di giustizia, controllabile e conoscibile dall'opinione pubblica'.