sabato 26 luglio 2008

Consiglio dei ministri: dopo la giustizia anche una regolata all'immigrazione


(ansa) Provvedimento del Consiglio dei ministri di estendere l'emergenza clandestini all'intero territorio nazionale "al fine di potenziare le attività di contrasto e di gestione del fenomeno". "E' una semplice decisione burocratica" butta acqua sul fuoco il ministro della Difesa Ignazio La Russa. "Serve solo ad accelerare le procedure per la costruzione dei nuovi Centri di espulsione", aggiunge. Ma la polemica divampa lo stesso in un batter d'occhio. Complici, forse, anche dichiarazioni come quella del capogruppo della Lega alla Camera Roberto Cota, secondo il quale si tratta di un "segnale forte per far capire che l'immigrazione clandestina non è più tollerata". Il centrosinistra lancia l'offensiva con il ministro dell'Interno del governo ombra Marco Minniti, che esprime preoccupazione per la misura presa e chiede spiegazioni al governo. Il presidente della Camera Gianfranco Fini, subissato di richieste della minoranza, invita il governo a riferire in Aula entro martedì.