lunedì 14 aprile 2008

Berlusconi conquista Camera e Senato. A Marineo PDL primo partito


ROMA (Reuters) - Dopo l'incertezza sui dati degli exit poll, i risultati delle elezioni generali hanno assunto un più netto colore con l'apparire delle prime proiezioni del Senato e della Camera che consegnano a Silvio Berlusconi una vittoria al di là di ogni più rosea previsione. Il successo di Berlusconi è consolidato dal grande risultato della Lega Nord che sarà determinante per la sua coalizione sia alla Camera sia al Senato, secondo le prime proiezioni. La nettezza del risultato di Berlusconi è confortata dai dati ufficiali del Viminale: con oltre la metà di schede scrutinate, il vantaggio a palazzo Madama della coalizione del Pdl, Lega ed Mpa è di oltre 8 punti percentuali, confermando così l'incredibile dato emerso dalle proiezioni sia di Ipos per Mediaset, sia di Consortium per la Rai, che danno al centrodestra un vantaggio fino a 9 punti percentuali, vantaggio confermato negli stessi termini anche alla Camera. Anche la prima proiezione della Camera sembra cancellare ogni incertezza suscitata dagli exit poll. Con 1760 voti al Senato, anche a Marineo il PDL si conferma primo partito.