venerdì 11 gennaio 2008

Botta o Risposta?


Pesante scontro sul blog di Provocopuscolo tra l’assessore comunale Giuseppe Cangialosi e l’esponente di Nuova Marineo Daniele Costantino. Nei giorni scorsi, nel corso di un confronto, Cangialosi aveva attaccato alcuni esponenti del gruppo avversario definendoli “compagni di sventura gente che ha i denti come zanne di elefanti. Gente che è stata presente, o forse e meglio dire assente sulla scena politica marinese; presenti perché candidata in competizioni elettorali o comunque aperti sostenitori, assenti perchè non si può stare rinchiusi per 4 anni e mezzo ed a sei mesi dalle elezioni svernare dal letargo”.
Poche ore fa è arrivata la risposta di Costantino (in alto a sinistra nella foto): “Ma con quale coraggio, mi chiedo? Lei dovrebbe sapere chi è chi sono i suoi compagni di merenda. Il suo (nostro) Sindaco, Ciro Spataro. Lo conosce? Ebbene, con il massimo rispetto per la persona, ma costui nei decenni che furono è stato un ex esponente di spicco della corrente Limiano-Andreottiana della DC in Sicilia. Chi è Lima? Chi è Andreotti? Salvo LIMA fu tramite fra la mafia e la politica nei (probabilmente per lei) felici anni della balena bianca, ucciso dalla mafia perchè traditore dei patti. Giulio ANDREOTTI, condannato per associazione mafiosa ma non in galera per via della prescrizione (siamo in Italia!!!), fra i maggiori artefici della situazione nella quale l'Italia e la nostra splendida Sicilia è incagliata, ancor oggi senatore a vita. Ma torniamo a Spataro: da più di vent'anni al centro della scena politica palermitana, pluri Sindaco di Marineo, ex Consigliere Provinciale, oggi nell'U.d.C. di Totò Cuffaro (di cui fanno parte anche altri suoi colleghi assessori… anche lei?). Serve altro? Le chiedo con quale coraggio lei si permetta di definire con le "zanne" noi del gruppo Nuova Marineo? A chi si riferisce? Faccia i nomi. Ci dica quale pesi sulla coscienza abbiamo? Quali reati abbiamo commesso? Quante volte siamo stati in galera? Quante volte siamo stati inquisiti? Quali parenti abbiamo sistemato? Chi ci rappresenta in Consiglio?”.
Invia il commento a: nucciobenanti@libero.it