venerdì 30 gennaio 2009

I primi emigrati di Marineo che fondarono le Società San Ciro a New York (1905) e a Garfield (1909)


Secondo la testimonianza di Frank Bertola, nato a New York nel 1908 e intervistato nel 1989, all’età di 91 anni, da Giovanni Pinto, editor e publisher de L’Italico, giornale italoamericano del New Jersey, i primi emigrati di Marineo «formarono una colonia a Elizabet Street, nei pressi di Mulberry Street, famosa Little Italy di New York» (Pinto 1989).
I genitori Michelangelo Bertola e Carmela D’Amico erano arrivati in America nel 1888. Lì raggiunsero lo zio Ciro Bertola che risedeva con la famiglia e altri paesani proprio a Elizabet Street. A quella data si erano già stabiliti in quel quartiere numerosi marinesi.
New York. Gli emigrati di Marineo crearono presto un loro sodalizio. Lo statuto ufficiale della Società religiosa san Ciro venne, infatti, «approvato con deliberazione di tutta l’Assemblea stante in seduta ordinaria del 27 agosto 1905 nella sala sociale sita al numero 30 della 1st St, angolo della 2nd Ave, ultimo piano, New York». Lo statuto riporta altri nomi: «notaro per l’incorporazione: Giovanni Maccarrone fu Paolo; relatore dello statuto sociale: Alfonso Oliva; commissione per la revisione dello statuto: Maccarrone Giovanni, (presidente), Oliva Andrea (vice presidente), Oliva Alfonso (segretario), Poggioreale Salvatore (segretario di finanza); Olivieri Antonino (curatore), Virga Giovanni (curatore), Bonomolo Giuseppe (consigliere), Carmelo Nicolosi, Salvatore Liuzza. Tesoriere della società: La Valva Pietro. Tesoriere festa: Vaccarino Ciro. Membri che incorporano la società: Maccarrone Giovanni, Oliva Andrea, Oliva Alfonso, Poggioreale Salvatore, Cangialosi Filippo, Calderone Michelangelo» (Cfr. Statuto, 1905).
Garfield. Ma col il migliorare delle loro condizioni economiche molti si spostano a Brooklyn e nel Queens, mentre altri trovano nuove occasioni di lavoro nel New Jersey. Una numerosa comunità si stabilì, infatti, a Garfield, ambiente ricco di boschi e aperte campagne. I marinesi portarono anche qui il culto di san Ciro e le tradizioni del paese.
La Società religiosa san Ciro dei marinesi di Garfield fu formalmente fondata il 19 settembre 1909 da Pasquale Badami, Tommaso Smeraldi, Pietro Belmuto e Domenico Cascino, firmatari del Certificato di incorporazione. Il primo Statuto è del 1909. Il documento venne poi revisionato nel 1967 e aggiornato nel 2006. Le nuove disposizioni dello statuto consentono anche ai “non marinesi” di ricoprire la carica di presidente e prevedono la partecipazione attiva delle donne e dei giovani, che prima operavano in due gruppi separati (Cfr. Statuto, 1967, 2006).