martedì 26 gennaio 2010

Il Giorno della Memoria, per educare alla pace e alla fratellanza


di Piazza Marineo
MARINEO. Il 27 gennaio 1945 l'Armata Rossa apriva i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, rivelando al mondo gli orrori del nazismo.
Il 27 gennaio 2000 il Parlamento italiano ha istituito "Il Giorno della Memoria", in "ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti". Oggi, questa giornata rappresenta uno strumento di conoscenza indispensabile per educare alla pace, alla tolleranza e alla fratellanza.