mercoledì 5 marzo 2008

Voto cattolico e voto laico. Veltroni passa dalla padella alla brace?


Pannella vuole delle garanzie e fa lo sciopero della sete, ma Famiglia Cristiana boccia l’apertura di Walter Veltroni alla cultura radicale e la candidatura a Milano del professor Umberto Veronesi. "La gara che si profila sull’orizzonte della campagna elettorale tra chi è più cattolico e chi è più laico rischia di far male al Paese", si legge infatti nell’editoriale dal titolo Pasticcio veltroniano in salsa pannelliana. Sono infatti note le battaglie condotte dai radicali su "aborto, eutanasia, depenalizzazione della droga. E poi c’é l’abolizione del Concordato e dell’ 8 per mille, e sopra ogni cosa un’ ideologia libertaria, in salsa pannelliana, alternativa alla storia e ai principi etici, economici e sociali di questo Paese".