mercoledì 26 marzo 2008

Olimpiadi, ipotesi di boicottaggio di Sarkozy. Raccolta di firme per il tibet


Il presidente francese Nicolas Sarkozy è stato il primo capo di governo a prendere una posizione decisa contro le violenze della Cina in Tibet, non escludendo un boicottaggio delle Olimpiadi di Pechino 2008. Ad una domanda, Sarkozy ha infatti riposto che "tutte le opzioni sono aperte, ma io mi rivolgo al senso di responsabilita' dei dirigenti cinesi. Voglio che il dialogo cominci e io misurero' la mia risposta in funzione della risposta che sara' data dalle autorita' cinesi. Penso che bisogna reagire cosi' se si vogliono dei risultati". In italia sono iniziate le raccolte di firme per impegnare il Governo a schierarsi in difesa dei diritti umani nel Tibet.