domenica 9 marzo 2008

Cos'è di questa storia, che condanna la mia mente alla meraviglia...


"Da bambino mi raccontarono una storia. Mi dissero di un posto tra i cespugli della montagnola, dove era nascosto un antico vaso pieno di mercurio. Un giorno un contadino lo rinvenne e senza pensarci su due volte, lo ruppe scagliandovi contro un masso. Il vaso andò in frantumi e il mercurio si disperse. Continuo a chiedermi cos'è di questa storia, che condanna la mia mente alla meraviglia. Che incatena gli occhi, ancora adesso, a quei cespugli". (Giuseppe Pernice)