giovedì 5 luglio 2012

Fino all’ultimo giorno della mia vita: libro di Salvatore Borsellino


di Piazza Marineo
MARINEO. “Fino all’ultimo giorno della mia vita” è il libro di Benny Calasanzio e Salvatore Borsellino, Aliberti Editore.
In questa pubblicazione il fratello del giudice Paolo Borsellino racconta i suoi ricordi al giornalista Benny Calasanzio. Una vita iniziata sotto le bombe degli Alleati nella Palermo del 1942, poi sconvolta dall’autobomba che causò la strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992. Da quella domenica d’estate Salvatore si fa carico della memoria del fratello, che diffonde in ogni angolo d’Italia. Ma il primo processo farsa e l’opinione pubblica sempre più distratta spengono le sue energie e la speranza di poter ottenere verità e giustizia. Fino al 2007, anno in cui torna alla vita dopo un lungo periodo di “morte” interiore. Poi, due anni dopo, nasce il movimento delle Agende Rosse grazie alla voglia di impegnarsi di tanti giovani. Ed è anche per loro che Salvatore Borsellino ha accettato di scrivere questo libro, nel quale, con assoluta sincerità, dona a tutti l’esperienza di una vita, di un’intera famiglia, che si è trovata al centro delle trame che hanno cambiato la storia del nostro Paese.