sabato 10 dicembre 2011

I libri della Biblioteca di Marineo: i thriller di Giorgio Faletti


di Angela Costa
MARINEO. Avevo ricordo di lui dai tempi di Drive in e della canzone M*** signor tenente. Mai mi sarei aspettata che pubblicasse un libro. E che libro! Un piccolo capolavoro della letteratura contemporanea.
Insomma. Giornata afosa e tenuta da spiaggia, mi fermo da “Pasquale” per le sigarette da portare al mare. Intanto che aspetto il mio turno, rovisto sugli scaffali per vedere le novità. Gli occhi si posano sulla foto di un autore in copertina e riconosco il comico piemontese. Mi lascio conquistare dall’idea di comprare un libro “leggero” da portare con me in spiaggia. Sin dalle prime pagine mi accorgo, però, che di “leggero” questo libro non ha nulla. Mi si prostra una avvincente e non eccessivamente arzigogolata trama, ricca si suspense che mi mette in una condizione di accelerato metabolismo letterario, catabolizzatore di pagine ed emozioni. (continua)