domenica 21 febbraio 2010

La trovatura: da una femmina nascenti, 7 veglianti, 7 dormienti...


di Santo Lombino
Una volta c’erano sette fratelli, chiamati i Berritteddi russi, sette briganti che vivevano alla macchia tra la Bacarìa e Villafrati. Tra le altre cose, avevano rubato un sacco di monete d’oro splendenti.
Volevano nasconderle in un posto sicuro, al riparo da ladri e curiosi. Dopo aver fatto tante prove, andarono dietro un enorme masso alla timpa di Grassorelli, vicino a Bolognetta. Scavarono nottetempo un grande fosso e vi misero quel sacco pieno d’oro. Per non far capire che quel terreno era stato smosso, ammazzarono un giovane che stava andando in campagna, lo seppellirono lì e vi misero sopra una croce. Per avere la certezza assoluta che nessuno arrivasse al tesoro, fecero un incantesimo col sangue di un rospo. Mentre lo facevano, il capo dei Berretti rossi disse a voce alta:
- Questa truvatura la sbancherà chi sacrificherà sette maschi nati da una sola femmina. (continua)