martedì 7 dicembre 2010

La manomissione delle parole, un saggio originale di Gianrico Carofiglio


di Francesco Virga
Consiglio vivamente la lettura dell’ultimo libro di Gianrico Carofiglio, ricco di utili indicazioni per orientarsi nella babele contemporanea.
Il saggio è nato quasi per gioco ed è cresciuto via via, come afferma lo stesso autore (pp. 145-146), grazie soprattutto al contributo di una giovane ricercatrice di filologia classica, Margherita Losacco, che meritava di figurare come coautrice, non essendosi limitata a curare la puntuale nota bibliografica con cui si chiude il volume. Carofiglio sostiene che le parole hanno perduto il loro originario significato anche perché manomesse dagli uomini che detengono il potere. Manipolare le parole, svuotarle dal loro vero contenuto, serve a confondere e a impedire l’autentica comunicazione. (continua)