lunedì 28 settembre 2009

A Marineo promuoviamo la cultura della salute col movimento


di Giusy Fortunata Inguì*
MARINEO. Si ritorna tra i banchi di scuola e sentiamo parlare sempre più spesso di corretta postura, scoliosi, atteggiamento scoliotico, ginnastica correttiva...
Sapete cosa è un paramorfismo? E per cosa differisce dal dismorfismo? Prendendo come esempio la scoliosi, il paramorfismo può essere associato all'atteggiamento scoliotico, cioè all'alterazione funzionale muscolo-scheletrica del corpo. Alterazione che può ancora essere rieducata, perciò risolvibile adeguata ginnastica rieducativa e posturale.
Quando si parla di scoliosi, si parla anche di dismorfismo, e cioè di una alterazione strutturale, che trasforma l'assetto iniziale delle ossa e dei muscoli, che può incidere su altri organi (come l'apparato respiratorio), poichè avviene una rotazione delle vertebre tale da modificare l’assetto della gabbia toracica, la quale, come sappiamo, protegge gli organi vitali come cuore e polmoni. La prevenzione gioca allora un ruolo fondamentale e deve essere proposta come un diritto fondamentale dei bambini, i quali, dai 5 anni ai 12-13 anni, devono svolgere una adeguata, costante attivita' motoria e guidata da professionisti del movimento. Cari genitori, cari insegnanti, care le istituzioni pubbliche, promuoviamo la cultura della salute anche attraverso il movimento. Con l’inizio del nuovo anno scolastico iniziamo a muoverci a ritmo del benessere psico-fisico. A tutti un saluto dinamico!
*dott.ssa in scienze delle attività motorie preventive e adattative