venerdì 4 settembre 2009

Carissimi paesani, desidero far giungere a voi il mio grazie


di Fra Salvino Maria Pulizzotto O.F.M. Conv.
Pace e bene.
Carissimi fratelli e sorelle, carissimi paesani, alla vigilia della mia partenza da Marineo per la nuova destinazione assegnatami dall’obbedienza: Carini “Centro Massimiliano Kolbe”, desidero far giungere a ciascuno di voi il mio personale grazie per questi otto anni vissuti insieme nel nome della comune vocazione cristiana e della nostra appartenenza alla comunità marinese di cui mi sento orgogliosamente parte. Vi ringrazio di cuore per quello che mi avete permesso di vivere nel quotidiano della nostra vita, nella finalità del nostro operare da cristiani chiamati a costruire il “Regno di Dio” in noi e attorno a noi. Mi siete stati di grande aiuto e giovamento nel crescere come frate minore, indegno Figlio di San Francesco e come sacerdote di Cristo chiamato dal popolo per il servizio del popolo. Porto nel cuore tanta gioia, tanta gratitudine e i volti di ciascuno di voi in me divenuti cari nel Signore Gesù nostra unica Speranza. Alla nostra mamma l’Immacolata affido noi tutti, la nostra Marineo e il mio nuovo servizio alla comunità civile ed ecclesiale di Carini a cui sono inviato. Contate sempre sulla mia povera preghiera e in ogni occasione sappiate che sono a vostra completa disposizione. Accompagnatemi anche voi con la vostra preghiera, affinché possa vivere e mettere in pratica quel canto a me tanto caro: “Come tu mi vuoi io sarò, dove tu mi vuoi io andrò, se mi guida il tuo amore paura non ho per sempre io sarò come tu mi vuoi, dove tu mi vuoi… Fraternamente vi auguro ogni bene nel Signore.