domenica 11 marzo 2012

Raggiunto un importante obiettivo: l'autonomia della scuola di Marineo


di Francesco Ribaudo*
MARINEO. A partire dal prossimo anno scolastico, Marineo avrà un proprio Istituto comprensivo che accoglierà circa 760 alunni delle scuole dell'obbligo: materna, elementare e media.
La proposta per l’accorpamento delle scuole di Marineo, avanzata dell’amministrazione comunale e dal consiglio di circolo didattico, è stata accolta dal Tavolo tecnico sul dimensionamento della rete scolastica in Sicilia, ed adesso controfirmata dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Abbiamo raggiunto un importante risultato per la nostra comunità scolastica, che avrà finalmente una propria autonomia, che inciderà positivamente sul percorso formativo degli studenti. Sappiamo che la notizia, oggi ufficiale, è stata una doccia fredda per quanti hanno ostacolato questo progetto per raggiungere obiettivi personali e clientelari, andando contro gli interessi della nostra comunità scolastica. Ora possono rassegnarsi. La dipendenza della nostra scuola media dall’Istituto di un altro Comune era contro ogni logica, considerato che Marineo ha sempre avuto i numeri (e la storia) per avere una propria autonomia. L’essersi attivati con forza e determinazione per sottolineare l’irrazionalità delle scelte sbagliate fatte in passato ha fatto sì che alla fine a prevalere fossero la ragione ed il buon senso, nell’ottica di un buon funzionamento dell’istituzione e del risparmio previsto dall’ultima Finanziaria. Il nuovo “Istituto comprensivo di Marineo” avrà, infine, una propria denominazione non appena si insedierà il nuovo Consiglio d’Istituto, che avanzerà specifica proposta di concerto con le istituzioni locali.
* Sindaco di Marineo