giovedì 6 gennaio 2011

Ultima giornata del presepe sotto la Rocca, con la presenza dei Re Magi


di Piazza Marineo
MARINEO. Il suono dell’incudine, il profumo delle delizie preparate nelle case contadine, i balli della taverna e della casa dei burgisi, gli artigiani che lavorano i loro prodotti, il contadino che solca la terra e quello che «pisa» il frumento.
«Il tutto – spiegano gli organizzatori – racchiuso in un atmosfera povera materialmente, ma sana nei valori morali e spirituali, in un ambiente che rievoca il buon vivere della passata civiltà contadina, dove il verbo di Dio si fa Carne e salvatore del mondo. Oggi è previsto l'arrivo dei Re Magi». Il prezioso lavoro di organizzazione è stato svolto dai componenti dell’associazione GMG e della confraternita di Gesù Maria Giuseppe, che hanno avuto il patrocinio dell’Unione dei Comuni e del Comune di Marineo. Gli organizzatori sono stati inoltre collaborati da molte associazioni locali e semplici cittadini, che hanno fatto del presepe marinese uno dei principali eventi della provincia di Palermo, contando quest'anno, sin dalle prime giornate di apertura, migliaia di visitatori.