lunedì 24 gennaio 2011

Burkina Faso, nella terra degli uomini coraggiosi non c’è posto per i bambini


di Salvina Chetta
«Mi chiamo Marie Reine Josiane Maandinima Toe», così si presenta la protagonista del libro “Il mio nome è regina”, dell’omonima autrice ed edito da Sonzogno.
Non si tratta di un’autobiografia: «Ogni riferimento a fatti e persone viventi o scomparse è del tutto casuale», viene anticipato e precisato in calce; eppure spesso i luoghi e gli eventi sono identici o assomigliano a quelli vissuti dalla scrittrice. Il fatto è, forse, che certe vite, più di altre, seppure vere, sembrano irreali. «Vaporano i fantasmi» dice Cotrone alla Contessa ne “I Giganti della Montagna”, «Avviene, ciò che di solito nel sogno», così realtà e immaginazione si mescolano, si confondono nel romanzo della scrittrice, regista, giornalista e attrice africana che risiede in Italia. (continua)