martedì 16 novembre 2010

Dalla conquista normanna alla fondazione del Regnum Siciliae


di Piazza Marineo
MARINEO. Sui normanni e sulla fondazione del Regno di Sicilia si è spesso favoleggiato cogliendone soprattutto gli aspetti di facciata.
Nel 1061 inizia la conquista della Sicilia, gli arabi, che per oltre due secoli ne sono stati padroni, vengono progressivamente travolti dalla superiore tecnica militare dei cavalieri di Roberto e Ruggero d’Altavilla. La crociata normanna riporta l'Isola nell’alveo occidentale, la restituisce al cristianesimo, la rende un luogo centrale nello scacchiere geopolitico mediterraneo. I normanni non solo unificano la Sicilia, ma le danno identità, costruiscono quella che poi sarebbe stata la “nazione siciliana”. Secondo la tesi di Pasquale Hamel l’impostura storica si è sviluppata attraverso l’esaltazione del periodo precedente, il periodo arabo come età del sole, e del periodo successivo, quello svevo, meglio noto come federiciano.